Wii U in ritardo di due anni, ma più potente di Xbox 360 e PS3

Secondo il famoso analista Michael Patcher, la nuova console Nintendo, ufficialmente seguito –e non semplice update- del campione di vendite Wii, sarebbe in ritardo per l’approdo sul mercato di ben due anni.

Patcher parla di una mossa commerciale troppo indietro col tempo, anche per via delle vendite attualmente in calo della Wii e di quelle non proprio esaltanti del 3DS. La data d’uscita è stata infatti fissata ad un non meglio specificato 2012.

D’altra parte, quella di Patcher sembra essere una visione a sé stante: secondo Arvind Bhatia, analista della Sterne Agee, “Alcuni sviluppatori da noi contattati ci hanno parlato di una potenza di calcolo superiore del 50% rispetto a Playstation 3 e Xbox360”, aggiungendo inoltre che alcuni editori hanno idea di voler convertire giochi già usciti sulle altre piattaforme per fornire titoli alla lineup della console già alla sua uscita.

Tali visioni sono discordanti per via di quanto detto alla conferenza E3 di Nintendo, in cui molti di questi dettagli sono stati propinati in maniera confusionaria o incompleta, essendo un progetto ancora in piena fase di sviluppo.

Potenza a parte, la novità di spicco della Wii U è un nuovo sistema di controllo, com’è consuetudine per Nintendo. La conferenza E3 è stata infatti incentrata in particolar modo su un particolare pad con schermo touch screen da 6,2 pollici a 16:9. È provvisto della classica pulsantiera, di webcam, accelerometro, giroscopio, sensori vari, microfono e altoparlante; in pratica potrebbe essere un sistema stand-alone, paragonabile in tutto e per tutto ad un tablet.

Non resta che attendere nuove dichiarazioni da Nintendo per dare veridicità alle varie opinioni.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica