Nintendo 3DS: software house non pubblicano giochi per basse vendite

Dopo il taglio dei prezzi del Nintendo 3DS, Nintendo si aspetta un maggior numero di vendite per la sua console portatile, attualmente un po’ a corto di idee su come sbarcare il lunario. Nintendo 3DS dopo le ottime vendite iniziali ha avuto un vertiginoso crollo delle vendite dovuto all’elevato prezzo della console e al limitato e non molto attraente parco giochi attualmente a disposizione dell’utenza Nintendo.

Il basso numero di console vendute fin ora ha spinto la software house giapponese Natsume a rinviare l’immissione nel mercato videoludico di due giochi già pronti, i quali vanno solamente messi in vendita, i giochi in questione sono Harvest Moon e Gabrielle’s Ghostly Groove, è lecito pensare che la software house voglia attendere momenti migliori per la console portatile Nintendo, ma facendo così si entra in un circolo vizioso di cui non se ne vede la fine, l’utenza non acquista Nintendo 3DS a causa dei pochi giochi disponibili e le software house, per non rischiare tracolli economici, non immettono nuovi titoli sul mercato. L’unica possibile via d’uscita a questo cerchio infernale sarà l’introduzione di giochi di un certo calibro quest’autunno, sono infatti attesi giochi come Mario Kart 7 o Luigi’s Mansion 2. Questi top games hanno il compito di far crescere le vendite della console e risollevare le finanze della casa nipponica.

Nintendo 3DS è attualmente in vendita al prezzo di circa 170 €, questo grazie al taglio dei prezzi, mossa attuata da Nintendo per smuovere le acque di un mercato stagnante e anche un po’ riluttante verso una console con pochi giochi. Riuscirà Nintendo a sopravvivere all’inverno e a pubblicare nuovi titoli?

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica