Le differenze tra il videopoker e il poker

Il poker in pochi anni è passato dall’essere considerato un gioco da bisca clandestina solo per uomini a una disciplina sportiva in cui ci si scontra ben fuori dalle sale affumicate delle bische.

Adesso si gioca online ma non solo, cresce il numero di tornei dal vivo, aumentano le trasmissioni televisive in cui campioni di tutto il mondo si sfidano a suon di migliaia di dollari e anche il suo status è cambiato, il poker è una disciplica sportiva, un gioco strategico.
Se al tavolo verde il poker la fa da re in paragone agli altri giochi da casinò, il videopoker per alcuni sembra essere quello tra i rimanenti giochi che si leghi alla realtà del poker come allo stesso modo ai giochi da casinò più propriamente detti.
Ma spesse volte i due giochi vengono confusi, quando in realtà vi sono delle differenza fondamentali. Se infatti si sa giocare a videopoker non per questo automaticamente si è dei campioni a poker, mentre in un certo qual modo si potrebbe dire il contrario.  Sicuramente impratichirsi al videopoker può aiutare con le regole base del poker ma non insegna a giocare a livelli competitivi, a tal proposito un blog utile potrebbe essere utile è www.videopoker.it , sito che elenca e pubblica regolarmente giochi nuovi e gratuiti, grazie ai quali si possono fare i primi passi in questo mondo a metà tra le slot machine e il poker, comprendendo le combinazioni e  le regole base del gioco più famoso del mondo.

Ma tornando alle differenze, quali sono le differenze tra il videopoker e il poker?
Le differenze più eclatanti si trovano nella componente psicologica che interessa il gioco del poker.
Sangue freddo e pazienza sono essenziali per concludere una sessione di gioco vincente, senza queste, se per esempio si perdono le staffe facilmente, il rischio di non riuscire ad essere un buon giocatore è molto alto.
Una sessione di poker ha tempo indeterminato, la pressione si fa sentire man mano che passa il tempo, mentre il videopoker dura la manciata di qualche minuto, giusto il tempo di decidere quali carte tenere e quali scartare e attendere per la combinazione vincente.
Inoltre nel poker si gioca contro altri giocatori, nel videopoker non c’è la competizione che si avrebbe al tavolo verde, a prescindere che si stia giocando offline o online,

L’assenza di giocatori nel videopoker fa si che non ci sia possibilità di bluffare, è quindi un gioco meno personale dove le caratteristiche personali non vengono messe alla prova, e se lo fanno non come succederebbe se si giocasse a un Texas Hold’em.

I giocatori di poker ritengono che i videopoker siano giochi per chi ha fallito nel poker, i principianti o chi si destreggia da poco a poker trova invece le macchinette un modo semplice e veloce per familiarizzare con le regole base del gioco che in effetti richiede molto di più che la conoscenza delle diverse combinazioni vincenti e che è di fortuna solo in parte.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica