Xbox One: modifiche alla GPU per avvicinarsi alla PS4?



Nonostante sia passato qualche mese dal lancio della next-gen, la console war tra Sony e Microsoft non si ferma: finora si è dimostrato come la Playstation 4 sia molto più performante della Xbox One, e il colosso americano sta cercando di recuperare il più possibile, facendo continui aggiornamenti.
In queste ultime ore, si parla di un rumor che sta facendo il giro del mondo: tramite un tweet di Pete Dodd, uno dei promotori #PS4NoDRM (per evitare, prima dell’E3, che anche la Sony utilizzasse il blocco dell’usato), ha affermato che la Microsoft starebbe pensando di modificare le prestazioni della GPU. Secondo Dodd, attualmente ben il 10% della GPU della Xbox One viene utilizzato dal Kinect per varie funzioni: l’8% video e il 2% per i comandi vocali, e la società di Redmond starebbe pensando proprio di togliere quella percentuale video, facendola sfruttare liberamente agli sviluppatori. Tutto questo è venuto fuori dalle tante lamentele dei possessori di Xbox One per via di una grafica inferiore all’avversario: infatti i titoli multipiattaforma come Battlefield 4, Call of Duty Ghosts e Assassin’s Creed IV, hanno una maggiore risoluzione sulla Playstation 4: l’ultimo esempio è Tomb Raider: Definite Edition che su Xbox One non riesce ad arrivare a 60 frame al secondo, cosa che riesce a fare la console della Sony.
In tanti si chiedono se solo questo miglioramento della GPU possa dare una mano alla Xbox, ma sicuramente tutti i videogiocatori targati Microsoft saranno contenti di un qualsiasi futuro miglioramento. Ricordiamo che la notizia è solo una indiscrezione, si aspetta l’ufficialità.
ps4