Rainbow Six: indiscrezioni sul nuovo capitolo



Il sito Kotaku ha riportato delle indiscrezioni riguardanti il nuovo episodio di Rainbow Six, storica saga di sparatutto tattici di casa Ubisoft.

La novità di rilievo è l’innovativo sistema morale, che avrà un grande peso nel gameplay, influendo direttamente sul lato tattico del gioco. Secondo la fonte, infatti, gli sviluppatori Ubisoft avrebbero inserito dei finali diversi come conseguenza delle varie scelte poste nel corso delle azioni.

In rete è riportato un esempio, nel quale il giocatore si trova davanti ad una scelta di un certo peso: un ostaggio ha addosso una bomba; se si sceglie di non ucciderlo ci si assume le responsabilità del rischio corso così agendo. Al contrario, ucciderlo volontariamente varrà come un sacrificio atto a preservare le vite di migliaia di persone presenti nel raggio d’azione della bomba. L’HUD fornirà su schermo informazioni e statistiche sulle scelte possibili e sui vari elementi nello schermo, come la potenza e la portata della bomba, lo status dell’ostaggio e via dicendo. La chicca di questo nuovo capitolo è la possibilità di poter impersonare addirittura l’ostaggio in questione (almeno per quanto riguarda questo esempio), cosi ché il coinvolgimento sia totale.

In pratica, il nuovo Rainbow Six sembra essere molto più incentrato sulla trama e le relative sfaccettature piuttosto che su istrioniche innovazioni tecnologiche o, come purtroppo spesso accade, su semplici riciclaggi degli elementi dei capitoli precedenti con aggiornamento grafico del caso: minestre riscaldate. L’augurio è che Ubisoft possa regalarci un vero capolavoro, le aspettative non mancano e, a quanto pare, neppure le potenzialità.