Guitar Hero: un must per tutti i giocatori



Guitar Hero.

Due parole per indicarne una soltanto: STRATOSFERICO!

Partito in sordina con una versione per PlayStation2 e seguito quasi immediatamente da altri capitoli specifici fino ad approdare ai giorni nostri, questo gioco straordinario non ha cambiato quasi per niente la sua dinamica di base che è assolutamente perfetta.

Il gioco propone una serie di famose tracce rock ed il giocatore, con l’apposita periferica a forma di chitarra,  dovrà premere dei tasti nel giusto momento in base alle istruzioni che appaiono sullo schermo, sotto forma di note che scendono su delle corde di chitarra.

Man mano che la sequenza di tasti premuti prosegue, anche la canzone continua il suo corso (in caso di errore la traccia non si ferma ma vi farà avvertire il vostro strafalcione con una stonatura o come un’assenza del suono di chitarra).

Il livello di difficoltà stabilisce sia la quantità di note da suonare che la qualità delle note stesse, in numero massimo di 5 e relative combinazioni.

Alcuni amanti della chitarra potrebbero storcere il naso adducendo che questa dinamica non è affatto simile al vero strumento; bhè, oltre ad essere divertentissimo c’è da dire che si tratta di un gioco non un videocorso musicale e l’unico scopo di esso è il puro intrattenimento, fine raggiunto con magnificenza.

Nelle sue varie incarnazioni si sono viste alcune piccole modifiche e questo capitolo non fa eccezioni.

Innanzitutto in questa versione sarà possibile giocare in 4 anche tutti con lo stesso strumento (mentre prima ad ognuno era assegnato un diverso ruolo, microfono, batteria, chitarra e basso) e durante l’esecuzione del brano, qualora qualcuno non dovesse farcela la gara non si fermerà ma anzi, permetterà di recuperare il compagno eliminato facendo abbastanza punti.

Ulteriore novità dal punto di vista del gameplay è senza dubbio l’introduzione della modalità Impresa Eroica, mediante la quale , selezionando diversi personaggi e eseguendo un numero stabilito di brani, si assisterà ad una trasformazione degli stessi e quindi all’aumento delle stelle collezzionabili ottenibili (indicano il vostro livello di bravura , minor numero di errori e maggior numero di note consecutive comportano più stelle e viceversa).

Oltre a questo , man mano che la storia procede verranno sbloccati altri personaggi fino a raggiungere il numero massimo di 8 e alla fine verrà trovata un’ascia magica (the axe è un appellativo che in gergo indica la chitarra) che dovrà essere ricaricata suanando altri brani dividendo in due band i guerrieri potenziati nella prima parte del gioco.

Alla fine ci sarà uno scontro epico…

Ben 93 i brani presenti e ottima la possibilità di reinterpretare tutti i brani dei tanti capitoli precedenti (compreso quello dedicato ai Metallica).

La versione provata è quella per PlayStation3 ma il gioco della Activision è virtualmente identico su tutte le console (Wii , Nintendo DS e Xbox360) dove l’unica differenza  è un differente delay tra il comando impartito alla chitarra e ciò che il personaggio esegue su schermo (la Wii possiede inoltre un comparto grafico inferiore ma i comandi sono più performanti), ma questo si tratta di una differenza percettibile unicamente da i veri maniaci del gioco (come chi vi scrive).

Ancora qui? COMPRATELO IMMEDIATAMENTE!!!!!